Allerta salmonella estesa anche in Italia: ecco i prodotti Kinder ritirati

Allerta salmonella estesa anche in Italia: ecco i prodotti Kinder ritirati


Dopo la scoperta del cioccolato contaminato avvenuta nel Regno Unito, Kinder Ferrero sta ritirando i suoi prodotti sia in Italia che nel resto d’Europa. La preparazione di questi prodotti è avvenuta nello stabilimento belga di Arlon.

La scoperta della salmonella

Lo scorso 6 aprile nel Regno Unito, la Food Standard Agency, ha deciso di ritirare dal mercato dei prodotti Kinder Ferrero, sospettati di aver causato 63 casi di salmonellosi, nella maggior parte dei casi in bambini piccoli.

Successivamente il provvedimento in vigore in Gran Bretagna, è stato esteso anche ad altri Paesi europei, in quanto si sono verificati altri casi sospetti, 23 dei quali, come ha reso noto la Sanitè Publique France, nel territorio francese, sempre su bambini di 4 anni di età.

I casi di salmonella che si sono verificati sia in Inghilterra che in Francia, sono tutti collegati ad uno stesso “ceppo” e le autorità che stanno indagando lo hanno confermato, mettendolo subito in relazione con gli ovetti Kinder provenienti dallo stabilimento di Arlon. Casi di salmonella si sono registrati inoltre in altri Paesi Europei: Germania, Svezia e Paesi Bassi, per un totale di oltre 100 casi confermati e una trentina ancora in fase di accertamento in tutta Europa.

Il video della settimana

Il ritiro dei prodotti Ferrero in Italia

Dopo la scoperta della correlazione lo stabilimento belga è stato chiuso e la società ha rilasciato la seguente dichiarazione:

Ferrero riconosce che ci siano state inefficienze interne che hanno creato ritardi nei richiami e nella condivisione delle informazioni. Questo ha impattato sulla rapidità e efficacia delle indagini. Lo stabilimento riaprirà una volta che verrà certificato dalle autorità. Solo i prodotti Kinder realizzati ad Arlon, in Belgio, sono interessati da questo richiamo. Sono in corso le attività di assistenza ai consumatori relative a questo richiamo. Attualmente in Italia non vi è nessun collegamento tra il consumo di prodotti Kinder e casi di salmonella accertati

Dopo l’annuncio dato dalla Ferrero e il conseguente ritiro di diversi lotti di ovetti Kinder che erano stati prodotti nello stabilimento belga, la casa piemontese ha ritirato anche dagli scaffali dei supermercati italiani i prodotti realizzati ad Arlon, in via precauzionale.

Coordinandosi con le autorità sanitarie preposte, Ferreo ha così esteso anche in Italia il ritiro dei seguenti articoli, che sono stati prodotti in Belgio:

  • Kinder Schoko-Bons: lotti L288, L291, L293, L301,L302, L306, L307, L310, L312, L313, L316, L319, L320, L321, L326, L327, L328, L329, L334, L337, L338, L341, L347, L348, L349, L351, L352, L356, L005, L006, L028, L029 e le scadenze dal 28/05/2022 al 19/08/2022
  • Kinder Sorpresa T6 “Pulcini“: tutti i lotti fino a L098L e tutte le scadenze fino al 21/08/2022
  • Kinder Sorpresa Maxi 100g “Puffi” e “Miraculous”: tutti i lotti fino a L098L e tutte le scadenze fino al 21/08/2022

Non sono invece state ritirate le uova di Pasqua “Kinder Gran Sorpresa” in quanto la loro produzione è avvenuta nello stabilimento italiano di Alba. Per togliere ogni dubbio sui prodotti Kinder che avete in casa, basterà controllare lo stabilimento di produzione sul retro delle confezioni.



Source link